ACCADDE OGGI… 11 giugno: 1989. La Roma vince per Antonio De Falchi

Nell’esilio del Flaminio, la , battendo la Fiorentina, alimenta ancora la speranza di entrare nel lotto delle squadre che parteciperanno alle competizioni europee. La vittoria è stata ottenuta grazie alla grinta e alla cattiveria con cui i giallorossi si sono opposti ai toscani, che possono solo recriminare contro se stessi per l’ingenuità dimostrata nel momento cruciale dell’incontro. I viola, orchestrati da un grande Dugna, hanno tenuto quasi sempre in pugno la partita, senza però affondare i colpi, anche se Borgonovo e Di Chiara, quando venivano lanciati in velocità, mettevano in difficoltà la retroguardia romanista, priva di Tempestilli, Gerolin e Peruzzi.

Ma la ha comunque onorato la memoria di Antonio regalando ai tifosi una vittoria inaspettata. Ai grintosi Manfredonia e Voeller va aggiunto Giannini, autore di una prova gagliarda degna di un capitano. Ma la sorpresa è rappresentata da Henato, che a tre minuti dal termine, ha avuto l’intuizione di tentare la via del gol con un pallonetto, deviato miracolosamente da Landucci; ma Voeller, a rischio della propria incolumità, con un prodigioso tuffo ha dato la vittoria alla squadra.


STAGIONE 1988/1989 – XXXII GIORNATA
Stadio Olimpico, 1989

2-1
RETI: 33′ Borgonovo, 35′ Giannini, 86′ Voeller

: Tancredi, Oddi, Nela, Manfredonia, Collovati, Di Mauro, Massaro, Desideri, Voeller, Giannini (77′ Renato), Rizzitelli
All.: Liedholm

FIORENTINA: Landucci, Bosco, Carobbi, Dunga, Battistini, Hysen, Salvatori, Cucchi, Borgonovo, Mattei, Di Chiara (81′ Pellegrini)

All.: Eriksson

Arbitro: Frigerio


3 pensieri riguardo “ACCADDE OGGI… 11 giugno: 1989. La Roma vince per Antonio De Falchi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *