La Roma rinnovata: Dzeko sempre più leader, Zaniolo in grande crescita

(GAZZETTA DELLO SPORT) Che avesse voglia di festeggiare il rinnovo con la  lo si era capito dopo appena sette minuti, quando ha messo Florenzi davanti al portiere avversario, saltando con una «palletta» a scavalcare tutta la linea difensiva dell’Arezzo. Poi Edin  ha regalato un po’ tutto il resto del suo campionario, esponendo anche alcuni dei suoi colpi più preziosi: assist (buono un altro per ), sponde (da applausi anche quella che apre a Under il campo nell’azione del vantaggio giallorosso) e gol, di cui uno buono (diagonale di sinistro sul palo opposto) e uno annullato giustamente per fuorigioco. (…)

La  ha vinto per 3-1 ad Arezzo con le reti nella ripresa di Perotti (su rigore), Kluivert, subendo il temporaneo pareggio di Belloni, anche lui su calcio di rigore. Al netto della prestazione di , gli spunti positivi arrivano anche dalle gare di Under, bravi negli strappi, nell’attaccare gli spazi ( si è procurato il penalty e sfiorato il gol nel primo tempo in un paio di occasioni) e nel rendersi spesso pericolosi (clamoroso il palo del turco da venti metri, su cui Perotti ha poi ribattuto a rete, gol annullato anche qui per fuorigioco).

Insomma, alla fine i tre giallorossi freschi di rinnovo sono stati i migliori e forse non è neanche un caso. Più in generale la chiude la sua pre-season con 8 vittorie e 2 pareggi (con Athletic Bilbao e Real Madrid) e questo fa ben sperare in vista della sfida di domenica prossima con il Genoa (…) Quel che preoccupa un po’ è la tenuta difensiva,che in questo periodo estivo ha preso gol in 7 delle dieci amichevoli. Anche ieri la squadra di Fonseca ha vissuto di sbilanciamenti, l’equilibrio è ancora un’alchimia difficile da trovare.

Il caso eclatante è la situazione che ha portato al pareggio dell’Arezzo con Belloni, in cui Mancini si è fatto trovare fuori posizione, per poi affondare Cheddira (che ha reclamato un rigore per fallo di Fazio anche nel primo tempo) in area di rigore sul successivo ripiegamento. Al di là dei meccanismi difensivi, ci sono anche le prestazioni individuali che lasciano un po’ di perplessità. Mancini ha sbagliato ancora partita (gli era successo anche con l’Athletic Bilbao) e anche lo stesso Fazio è sembrato spesso in difficoltà. L’impressione è che con le squadre che tendono a chiudersi la sia destinata a faticare. (…) Toccherà a Fonseca sistemare le cose nel migliore dei modi.

2 pensieri riguardo “La Roma rinnovata: Dzeko sempre più leader, Zaniolo in grande crescita

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *