Il record giallorosso e quel 12 uomo in campo…

EDITORIALE – Grazie al di Kolarov, la eguaglia il dell’Inter, ottenendo l’undicesima vittoria consecutiva in trasferta. I segreti dietro questa importante numero, sono tanti: il lavoro dei due allenatori ( condiviso tra Spalletti e Di Francesco), le ambizioni della squadra (l’anno scorso la qualificazione diretta in Champions, quest’anno rimanere in scia alle grandi), e molti altri motivi.

Siamo però in realtà convinti che il merito arrivi da un semplice numero, ossia i giallorossi che seguono costantemente le fuori dal raccordo anulare. Chiunque è andato in trasferta, che sia come noi per lavoro, o per diletto, può assistere un flusso costante e continuo di giallorssi. Macchina, treno o aereo, questo non è mai un problema. Una onda umana di colore e sentimento, che di certo non passa inosservata.

Qualche numero? Quest’anno 3000 a Milano e Torino, 1500 a e 600 a Bergamo. La scorsa stagione, 2000 a e Pescara, 3000 a e cosi via…

Tutti sono rimasti stupiti del ‘muro giallorosso’ a Londra, ma per noi che consociamo, sappiamo bene che questa è la normalità. In fondo, fu lo stesso Agostino che disse… “Ci sono i di calcio, e poi ci sono i della Roma”

 

 

4 thoughts on “Il record giallorosso e quel 12 uomo in campo…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *