RIVISTA LA ROMA – Album Giallorosso: Sogno o son destro?

Nel numero in edicola, continuiamo la rubrica e questa volta vi raccontiamo i grandi difensori destri che hanno calcato il manto dell’Olimpico. Da Bodini a Monzeglio, da a Cafu, da fino arrivare oggi con il e romanista Florenzi. Come sempre, per i nostri amici ‘multimediali’, vi anticipiamo un assaggio di questo interessante articolo scritto dal nostro Franco Bovaio…

Vi aspettiamo in edicola…

Nel dei fissi dall’1 all’11 e della marcatura a uomo, il terzino destro era il numero 2 e, solitamente, il secondo marcatore della squadra. Quello che si attaccava alla seconda punta avversaria (in genere l’11) seguendola in tutto il campo e, qualche volta, anche negli spogliatoi. Proprio come faceva lo stopper (il difensore centrale e primo marcatore) con il centravanti, che era sempre il 9.

Per questo la storia dei protagonisti di oggi è fatta soprattutto di gente tosta e mai banale, elegante nei modi e in campo come Monzeglio e Peccenini, ma anche ruvida, all’occorrenza, come Bodini, e Garzja. Con l’avvento della zona il ruolo è cambiato e, a fare il paio con la sinistra, sono arrivati anche a destra i fluidificanti come Cafu, Panucci, Cassetti,  e l’adattato Florenzi. Che proprio terzino non è…

(…)

 


Per leggere il resto dall’articolo, corri in edicola… Oppure acquista ONLINE la rivista e ricevila a casa senza costi aggiuntivi. Perché… chi la ROMA, legge LA ROMA!!!


 

2 thoughts on “RIVISTA LA ROMA – Album Giallorosso: Sogno o son destro?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *