ANNO ZERO di Paolo MARCACCI

È la differenza tra ciò che è nitido e ciò che è sfocato, che la dice già lunga sulla parte dalla quale si dovrebbe stare, senza esitazioni, se si vuole bene al calcio. Anzi: se gli si continua voler bene nonostante tutto.

Nitido è un gesto tecnico come quello di durante Bayern Monaco – Real e non parliamo del gol – splendido – in diagonale: parliamo dello stop con cui ha ipnotizzato – non troviamo termine più calzante – il recapitatigli da Carvajal con un cambio di gioco: spiovente dall’alto che finisce come in un cartone animato sotto la suola del brasiliano, come un cucciolo ammaestrato. È il bello del gioco, è ciò di cui anche tra cent’anni continueranno innamorarsi i bambini.

Sfocate sono invece le immagini dei disordini fuori dallo di Road, prima di Liverpool – Roma: non per la pioggia abituale nella città dei Beatles, ma per l’opacità della violenza, che è lugubre come l’anonimato in cui si rifugia non indossa i colori sociali, indossando una sorta di uniforme che tenta di nascondere l’identità. Rilucono solo il metallo di un martello, che un inglese tiene in mano, o le fibbie delle cinture usate come fruste, in quelle immagini. Immagini subito strumentalizzate dal settarismo idiota di pretende di etichettare le tifoserie altrui, strumentalizzando oltre agli eventi anche il dolore e l’apprensione dei familiari delle vittime. Ecco, i primi meritare che si faccia piena luce sugli eventi, che è ancora in itinere, sono proprio coloro che più sono un tifoso per cui ora tutti facciamo il tifo; perché non meritano che la loro angoscia finisca per essere il pretesto anticipa sentenze via social: Sean Cox, per come ci viene raccontato da lo conosce e stima, tanto i colori del ma forse ancora di più la bellezza che sa regalare il calcio; per questo, se fosse tornato serenamente casa dopo Liverpool – Roma, ventiquattr’ore dopo avrebbe applaudito lo stop di Marcelo.

17 thoughts on “ANNO ZERO di Paolo MARCACCI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *