NAZIONALE. Mancini “Diventare ct e’ motivo d’orgoglio e la massima aspirazione per ogni allenatore”

Questa mattina ha avuto luogo a Coverciano la presentazione del nuovo mister dell’Italia, Roberto Mancini. Queste le paroleai giornalisti presenti:

“Diventare ct e’ motivo d’orgoglio e la massima aspirazione per ogni allenatore. Poi ci sono momenti in una carriera in cui si prendono delle decisioni: sono tanti anni che alleno, questo era il momento giusto, dopo la mancata qualificazione ai Mondiali, per fare qualcosa per la Nazionale”.

“Giocatori in Italia ce ne sono tanti, anche in momenti che pensiamo difficili, e con qualità. Balotelli? E’ un giocatore italiano, ci parleremo e probabilmente lo chiameremo, vorremmo rivederlo come agli Europei con Prandelli. Pirlo? Parleremo con lui, vedremo cosa vorrà fare”.

”Ai giocatori chiederò di tirare fuori i loro sogni. Qui ci sarà spazio per tutti. De Rossi? Chi è stato importante ed è ancora il migliore sarà chiamato. Parlerò anche con lui. Voglio conoscere meglio tutti i giocatori prima di decidere come giocheremo – ha sottolineato – Il modulo lo deciderò in base alle caratteristiche”.

Lascia un commento