TOTTI “Andreazzoli bravo. Altro che traghettatore”

DELLO SPORT – Dodici anni, anche se intervallati da uno stop di 18 mesi. Tanto è durato l’amore tra Aurelio e la Roma, un amore che domani il tecnico dell’ metterà da parte, pensando solo alla partita. (…)

Alla fine il rendimento di con fu anche discreto, alla mano: 9 vittorie, 4 pareggi e 4 sconfitte (tra e Coppa Italia) Quella lì, però, è come se avesse cancellato tutto, con alcune scelte che ancora oggi vengono rinfacciate ad dall’ambiente. (…) Qualcuno la definì la galleria degli orrori, una che cancellò quanto aveva fatto invece nei mesi precedenti.

Già, perché parlare bene di è stato anche nel suo libro, «Un Capitano». «Il giorno dopo l’incarico mi chiama per parlarmi e mi dice che quella è la sua grande chance, che vuole giocarsela alla faccia anche della che lo definisce un “traghettatore” e che gli devo dare una mano. Mi piace la sua determinazione, come ridisegna la squadra. I risultati arrivano, la funziona e risale dal 9° al 5° posto, vincendo anche la di ritorno della Coppa Italia, S. Siro, con l’Inter.

Nell’ambiente c’è sorpresa, sta guidando la barca senza farla schiantare sugli scogli, altro che “traghettatore” Avesse vinto la sarebbe rimasto, alla fine è sempre un risultato decidere tutto. E in quella sbagliò un paio di scelte, soprattutto rimettere dentro per Osvaldo, che alla fine gli diede del laziale. ci ringraziò e tornò fare l’assistente. Ma è bello rivederlo in con l’Empoli» Domani si riabbracceranno, poi ognuno per la sua strada.

8 thoughts on “TOTTI “Andreazzoli bravo. Altro che traghettatore”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *