ACCADDE OGGI… 8 febbraio: 2004. Una Roma “magica” demolisce la Juve di Lippi


Poco c’è mancato che ripetesse la famosa impresa testaccina di oltre settanta anni or sono, quel rifilato alla Juve e reiteratamente celebrato sui testi di storia calcistica e sociale. Poco c’è mancato, perché i giallorossi nella gara della verità con la Juve hanno dato spettacolo fermandosi solo dopo aver calato il poker…”


- 40
MARCATORI: al 13′ p.t., all’8′ s.t. su rigore, al 26′ e 40′ s.t..

ROMA (44-2): 22 Pelizzoli; 5 Zebina, 19 Samuel, 4 Chivu, 2 Panucci; 30 Mancini, 11 Emerson, 15 Dacourt (27 dal 46′ s.t.), 8 Lima; 10 Totti (21 D’ Agostino dal 44′ s.t.), 18 Cassano (23 Carew dal 42′ s.t.). (12 Zotti, 32 Candela, 17 Tommasi, , 24 Delvecchio,) All. Capello.

JUVENTUS (43-12): 1 Buffon; 21 Thuram, 23 Legrottaglie, 4 Montero, 19 Zambrotta; 16 Camoranesi (18 Appiah dal 22′ s.t.), 3 Tacchinardi, 8 Conte (5 Tudor dal 13′ s.t.); 11 Nedved; 20 Di Vaio (Miccoli dal 45′ p.t.), 17 Trezeguet. (12 Chimenti, 2 Ferrara, 7 Pessotto, , 14 Maresca, 9 Miccoli).

ARBITRO: di Viareggio.
Espulsi: Montero per somma di ammonizioni.
Spettatori: 70mila circa.


2 thoughts on “ACCADDE OGGI… 8 febbraio: 2004. Una Roma “magica” demolisce la Juve di Lippi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *