L’assordante silenzio degli uomini di James

(IL MESSAGGERO, Ferretti) Cacciare o confermare un in base al risultato secco di una significa non aver saputo gestire una spinosa che si trascina, tra alti e bassi, da parecchi mesi. Ma questa è la reale, dato che nessuno,   e dintorni, si è premurato di smentire le voci, le notizie che vanno in questa direzione dalla fine del .

La maniera peggiore per preparare una sfida delicatissima come quella di Oporto. Se la  va fuori dalla , si cambia. Non conta più come, ma adesso conta solo se: se va fuori, via l’allenatore. Come unico capro espiatorio, con buona pace di tutti gli altri colpevoli.

E, molto probabilmente, via anche il direttore sportivo. Anche se per una sua scelta, anticipandone i tempi una mossa già decisa alla fine dello scorso dicembre. Fin quando si continuerà pensare al singolo, e soltanto al problema singolo, non si arriverà mai una soluzione ottimale. Non lo diciamo noi, ma la recente storia della .

6 thoughts on “L’assordante silenzio degli uomini di James

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *