ACCADDE OGGI… Un anno fà ci lasciava Giorgio Rossi

Un anno fà ci lasciava Giorgio Rossi: con lui ed i suoi 55 anni nella Roma se ne è andata una parte della nostra storia, uno dei fili conduttori della storia recente della squadra giallorossa, conoscitore di ogni singolo angolo di Trigoria, ma anche primo confidente di tutti i giocatori passati per la capitale… Rocca, Conti, Nela fino ad arrivare ai piu recenti Totti e De Rossi… Fare la lista sarebbe quasi impossibile…

Un anno fa, lasciava la famiglia, non solo i suoi cinque figli, ma quella di tutti i tifosi giallorossi rimasti soli di un secondo papa, uno di famiglia… Per rendere onore a lui, un piccolo estratto dell’intervista fatta con Alberto Mandolesi… Ciao Giorgio e saluta tutta la Curva Paradiso…

Cinquantacinque anni con la Roma, dodici presidenti, ventisei allenatori e quindici capitani. Più di mille giocatori di tutti e cinque i continenti curati e restituiti al campo grazie a quelle mani nelle quali ancora oggi nasconde tanti segreti della storia giallorossa. Un record praticamente imbattibile che fa di lui il “Totti dei fisioterapisti”. Giorgio Rossi, gigante buono, ci riceve a casa sua col sorriso di sempre, e il rivederlo ci fa sentire come non fossero passati cinque anni dal giorno della sua ultima partita (5 maggio 2012, Roma-Catania 2-2) quando, col nome scandito dallo speaker dello stadio, percorse un intero giro di campo applaudito da tutti i tifosi come fosse un calciatore.

Cosa sono per te i tifosi della Roma?
«I tifosi della Roma sono tutto. Rappresentano il cuore, la passione, il sostegno a prescindere dai risultati. Penso sia quasi impossibile trovare gente così in qualsiasi altra parte del mondo».

Lascia un commento