Forze fresche per la Roma

(IL TEMPO) Visti i precedenti meglio dirselo a bassa voce. Ma a quanto pare la Roma sta meglio, da ogni di vista. Dopo i progressi certificati da tre in una settimana (e che vittorie), i giallorossi si preparano alla in casa del con l’ che, piano piano, inizia a svuotarsi. Perotti ha già giocato 53 minuti col e altri 4 spezzoni di partite, ora si candida a giocare titolare giovedì in Germania, concedendo magari un turno di riposo al connazionale Pastore.

Under è pronto a mettere altri minuti nelle gambe, Florenzi chiede una chance a Fonseca, intenzionato però a utilizzarlo solo da esterno avanzato. Se quindi il tecnico volesse far rifiatare Kolarov, toccherebbe a e Spinazzola presidiare le fasce in difesa. Il ha parlato con il tecnico che gli ha motivato le sue scelte, ha capito e ha accettato, ovviamente è deluso dalla sua retrocessione nelle gerarchie, ma l’impressione è che che Florenzi partirà dal 1′ in una delle prossime due partite prima della sosta: se non sarà in Europa League, magari toccherà a lui domenica a Parma.

Lo spostamento di Zaniolo da trequartista centrale (con Pastore in panchina) libererebbe un altro posto sulle corsie, dove non può ancora giocare Mkhitaryan. Il recupero dell’armeno è stato più lento del previsto, la fastidiosa lesione tendinea all’adduttore rimediata il a doveva guarire in tre settimane e invece non ne basteranno cinque: tornerà direttamente il col Brescia. Quella data se l’è segnata in rosso Pellegrini, che ieri ha avuto il via libera per l’ultima fase del recupero dopo un consulto a Villa Stuart. Ha già iniziato a correre sul campo nei giorni scorsi e ora potrà forzare, testando le condizioni del piede: si era fermato anche lui a per una del quinto metatarso che lo ha costretto operarsi. Non dovrà invece finire sotto i Cristante: il professore finlandese ha analizzato gli ultimi esami, confermando il consiglio di proseguire la terapia conservativa per il tendine.

Appuntamento a gennaio mentre il primo centrocampista a rientrare sarà Diawara: ieri si è allenato in con i giocatori non impegnati contro il Napoli e se non ci saranno intoppi partirà con la squadra domani alla volta di Moenchengladbach. Visti i posti limitati in panchina nelle competizioni Uefa (solo 7), sarà più facile rivederlo nella distinta domenica a Parma, dove la arriverà senza ripassare per Trigoria. Fonseca ha infatti deciso di far allenare la squadra anche in Germania (nello stadio del Borussia) all’indomani della e di spostarsi in giornata in Emilia con un volo per Bologna. Quindi convocazione unica per due match, la rifinitura della gara contro gli uomini di D’Aversa verrà svolta sabato a Parma. Una sorta di allungato, con una tensione decisamente minore rispetto alla clausura ordinata da De Laurentiis al Napoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *