Fonseca si affida ai soliti fedelissimi

(IL TEMPO) Fonseca riparte dai fedelissimi. Dalla degli allenamenti dopo le natalizie non sono arrivate molte buone notizie dall’ e quindi il tecnico portoghese sarà «costretto» puntare sugli stessi uomini utilizzati
nelle ultime partite del 2019. L’unico giocatore che ha pienamente recuperato dai propri acciacchi fisici è Mirante, uscito con una spalla malconcia contro l’Inter. Per la con il Torino non avrà ancora disposizione Kluivert, Pastore, Santon e Cristante, sempre alle prese con allenamenti personalizzati: le condizioni degli ultimi due sono in miglioramento e potrebbero addirittura, dispetto delle previsioni, tornare in prima dei compagni di squadra.
Senza l’unica alternativa disponibile toccherà quindi alla coppia formata da e dall’instancabile comporre la mediana davanti alla difesa. Nel reparto arretrato l’unico dubbio è quello del terzino destro. ha giocato da titolare nelle ultime tre apparizioni con Wolfsberger, e Fiorentina e sembra aver conquistato nuovamente la fiducia dell’allenatore anche grazie ai miglioramenti tattici in fase difensiva: il giallorosso ha lavorato duramente sugli appunti dello tecnico e ora aggredisce molto di più durante il recupero della palla senza scappare eccessivamente indietro lasciando campo agli avversari.

Momento di difficoltà per che tra novembre e dicembre è stato scelto dal primo minuto da Fonseca soltanto contro il Napoli (2 novembre) e nell’ultima sfida di contro gli austriaci, gara in cui ha sostituito Kolarov (in campionato ha giocato sempre lui) sulla sinistra. Il serbo sarà regolarmente al suo posto insieme Smalling e Mancini, fresco di matrimonio e reduce dalla mini luna di miele trascorsa in montagna con la moglie Elisa.

In attacco il peso della manovra sarà tutto sulle spalle di Dzeko, sempre più vicino quota 100 gol in giallorosso. Dietro di lui confermati sulla trequarti e Zaniolo destra, con Perotti in vantaggio su Mkhitaryan nel ballottaggio per il ruolo di esterno sinistro offensivo. In porta spazio Pau Lopez, che ha risposto alle domande dei su Twitter: «Questi sei mesi sono stati molto positivi. Le mie prestazioni sono andate in aumento. è un club storico, è stato un passo avanti nella mia carriera. E’ sempre bello allenarsi con i tifosi».

8 thoughts on “Fonseca si affida ai soliti fedelissimi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.