Roma, la vittoria resta al Paulo

(IL MESSAGGERO) Domenica sera Fonseca affronterà la numero 0 della sua carriera da e incrocerà la Juventus col giocatore più forte del suo paese, Ronaldo. Nessuna emozione, “Gara normale” l’ha definita per non mettersi pressione addosso perché sa che la rivalità tra i club è antica. All’ sono previsti 60mila spettatori. Ronaldo ha appena segnato la sua prima tripletta italiana al e ha festeggiato la sua migliore di da quanto gioca in A: 5 partite di fila in gol. vuole chiudere il girone di andata al comando e il collega in zona Champions.

Fonseca è imbattuto contro le principali rivali della Juventus e vuole assaggiare il profumo del podio. Recuperati e Zaniolo, ma la si presenta all’appuntamento, come spesso accaduto, con la decimata dagli infortuni. Saranno almeno 5 gli indisponibili: Santon, Zappacosta, Pastore, Mkhitaryan e Kluivert. Diventano 7 se si aggiungono e Antonucci, in più è appena tornato allenarsi col e ha la chance di essere convocato. Formazione dunque confermata per la terza consecutiva e al massimo erano state due.

6 thoughts on “Roma, la vittoria resta al Paulo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.