Governo-Figc, ultimo atto

(IL MESSAGGERO) Una settimana per capire se il campionato potrà riprendere. L’ultima parola spetterà al Conte. In agenda c’è un appuntamento tra il del consiglio e quello della Federcalcio, Gravina, domani o al massimo venerdì. Due le richieste che il farà al governo: una data per il campionato e niente obbligatoria.

Il della chiederà di uniformarsi al resto d’Europa: isolamento solo per il giocatore contagiato, sul modello della Bundesliga. Di pari passo sta studiando una soluzione da proporre al governo: test capillari immunofluorescenza, un’idea nata grazie al della Lazio, e dal medico sociale, Pulcini. Esami rapidi che consentono uno screening accurato con un metodo non invasivo. Potrebbero essere fatti prima e dopo ogni garantendo un controllo rigidissimo su tutti i calciatori.

Da via hanno già rispedito il rivisto e corretto al ministro della Salute e quello dello per avere il definitivo via libera agli di da lunedì. La nel nuovo testo ha specificato che nei casi critici si rivolgerà anche fuori dalla regione. In piedi c’è anche la con il Campus Biomedico di Roma.

One thought on “Governo-Figc, ultimo atto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *