Dzeko, garanzia Champions

(IL MESSAGGERO) è sempre più sua, l’ha scelta definitivamente un anno fa, quando l’ pressava e lui era già con la testa altrove. Ma poi, convinto da Fonseca, e da un sostanzioso del contratto, Edin si è messo addosso la da e ha deciso di continuare essere il leader e l’uomo più rappresentativo del gruppo. Adesso il bosniaco è concentrato sulla ripresa, sulla partita con la e sugli obiettivi che ha la da qui agosto, compresa. Fonseca da lui si aspetta i gol, quelli decisivi, e le presenze, non come quelle garantite fino ora. Ne ha segnati 12 finora in campionato, ma non sono bastati per sorreggere la su quel quarto posto, ora tornato sei punti. Ha segnato meno di altri attaccanti in A, ma molti di questi tirano i rigori. è 27 reti con 10 realizzazioni dal dischetto, Ronaldo 20 con 8 penalties, 18 con 4 Nella però la produzione offensiva deve aumentare soprattutto dietro al bosniaco, vedi Pellegrini, e Zaniolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *