Blitz di Vitek. E lo stadio diventa snodo elettorale

( DELLO SPORT) In è ancora tutto fermo, mentre per qualcosa si muove. Lunedì era atteso in gran segreto dagli uomini del Parnasi. Il ceco dopo 5 ore di attesa non si è presentato, ma ha mandato il suo braccio per tutti gli affari in Italia, l’ingegner Colombo. I tecnici lo hanno accompagnato al Maximo sulla Laurentina per fargli vedere uno degli asset di finito Unicredit. La struttura è ultimata da tempo e da sola vale 300 milioni di euro. Questo asset è decisamente più allettante per un immobiliarista come e il suo braccio non ha fatto alcun riferimento ai terreni di Tor di Valle. L’interesse per la chiusura della trattativa resta sempre vivo. In tutti aspettano che la dia il via alla procedura per portare in aula la votazione della urbanistica. Ora la Sindaca deve accelerare i tempi per potersi fare le foto nei cantieri per una possibile nuova campagna elettorale. giugno del 2021 scadrà il mandato della Giunta, ma già da sei mesi prima cominceranno i lavori per entrare un campagna elettorale.

One thought on “Blitz di Vitek. E lo stadio diventa snodo elettorale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *