Campo Testaccio, rinasce il mito

(IL MESSAGGERO) Il legame lungo 75 anni che unisce Dino Viola Campo non si è spezzato. Lo storico impianto tornerà vivere nel suo nome grazie al tra Lazio, Municipio I e Asp Asilo Savoia. Campo ha visto i giallorossi muovere i primi passi nel che conta e sarà battezzato con il nome dell’ingegnere che nel ha portato nella il secondo scudetto: “Mi onora, mi lusinga e mi inorgoglisce”, racconta il figlio Ettore. Un gesto inatteso che ha sorpreso anche la famiglia dell’ex presidente: “Mio padre è stato portato Roma studiare da mio zio e la tristezza di quel periodo era finita dalla folla festante della gente che andava al Campo Testaccio tifare la Roma, è da lì che è diventato e ha maturato il sogno di diventare un giorno presidente”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.