La dinastia dei severi fa posto a Pellegrini

(CORRIERE DELLO SPORT) Alla Roma si chiude l’era degli slavi. Non è un caso che insieme a Dzeko vada via anche Kolarov. I due sono stati i leader di questa squadra dopo l’addio di Totti e De Rossi. Hanno gestito lo spogliatoio dove per venti anni c’era stata l’egemonia romana. Dzeko e Kolarov sono stati leader severi, a volte spigolosi. Il primo non si è mai esposto pubblicamente, per carattere ed educazione, ma non è sempre stato tenero. Il secondo non ha mai avuto vita facile alla Roma e i tifosi hanno fatto fatica ad accettarlo. Entrambi in questi anni hanno dato tutto con grande professionalità. Aleksandar è un duro, uno che affronta con severità un compagno dopo un errore. E’ grande amico di De Rossi ma quasi ci litigò quando il numero 16 compromise la vittoria contro il Genoa. Oppure rimproverò Florenzi in un Sampdoria-Roma quando il terzino ritardò l’ingresso dagli spogliatoi. La loro leadership è stata completamente diversa da quella romana. Ora i gradi di capitano passeranno al braccio di Pellegrini e anche Zaniolo è destinato a diventare uno dei leader. Si apre così una nuova epoca.

Lascia un commento