SABATINI “La Roma non mi ha richiamato ma mi ha fatto piacere la reazione dei romanisti a quell’ipotesi”

L’ex giallorosso, oggi al Bologna, Walter Sabatini, ha rilasciato una lunga La Repubblica. Queste alcune delle sue risposte:

Che senso ha giocare senza pubblico?
«Zero. È subbuteo. Calcioballilla. Una tristezza infinita. Ho sempre lavorato per la gioia della gente, quando ho provocato dolore o mortificazione sono stato male. Senza il godimento del pubblico, è solo una perversione. Ovviamente, si deve».

Ma è calcio vero? In che percentuale?
«Minima. È un altro sport. I giocatori hanno meno stimoli, i tempi di reazione sono diversi. Manca anche quell’oooh del che ti avverte quando sta arrivando un fregarti il pallone».

E senza soldi che è?
«Depresso. Si fanno solo per le plusvalenze. Qualche grande ci sarà, Milik, o Suarez, ma la intermedia non esiste. Due colpi straordinari li ho visti: McKennie alla Juventus e Miranchuk all’Atalanta». [..]

Le avrà fatto piacere però che l’abbia richiamata la Roma.
«Non l’ha fatto, ma mi ha fatto piacere la reazione dei quell’ipotesi».

Repubblica ha detto: aspetto per un caffè. Una senza di lui è possibile?
«Dipende da quanta voglia di lavorare ha Totti».

Argomento scivoloso.
«Una palude. Come comparsa non ha senso. O ha un incarico importante e ci si mette con lena oppure meglio che continui fare quel che fa».

È della stessa linea di Franco Baldini: troppi nella Roma.
«No perché le linee di non sono mai state propriamente euclidee».

È più difficile azzeccare un o un giocatore?
«Un allenatore. Sono stato fortunato: Garcia lo presi moscacieca, dal Lille. Mi pigliavano tutti in giro: ha fatto 85 punti e il di vittorie».[..]

Il calcio italiano spende il 7% del fatturato per le ai procuratori: 5 milioni in cinque anni. Colpa di voi direttori sportivi?
«Colpa dei presidenti che pensano di fare calcio direttamente con gli agenti, pur bravi ma sempre venditori, depotenziando i direttori sportivi».

6 thoughts on “SABATINI “La Roma non mi ha richiamato ma mi ha fatto piacere la reazione dei romanisti a quell’ipotesi”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *