Perotti-Kluivert, addio alla Roma

(CORRIERE DELLO SPORT) La Roma ha chiuso il mercato senza aggiungere un attaccante alla rosa. E’ stata una scelta determinata dall’equilibrio finanziario e dal sovraccarico di operazioni dell’ultimo giorno. Fienga ha dovuto perfezionare la cessione a titolo definitivo di Perotti al Fenerbahce e il prestito di Kluivert al Lipsia. Non c’era tempo materiale per chiudere un nuovo affare. El Shaarawy, quindi, non torna alla Roma, nemmeno in prestito. Il dossier dell’attaccante è finito sulla scrivania di Trigoria e negli ultimi giorni, quando la Roma ha capito che oltre a Under sarebbero andati via anche Perotti e Kluivert, ha chiesto all’entourage del Faraone di aprire una vera negoziazione. Dopo una prima richiesta troppo alta ha accettato l’offerta della Roma che si basava sul risparmio dell’ingaggio di Kluivert. Nel frattempo è sorto un altro problema: l’addio di Perotti non è stato soddisfatto in tempi utili. In Cina, poi, ieri era giorno di vacanza e questo ha complicato ancor di più le cose. Lo Shanghai ha poi chiesto fino all’ultimo 2 milioni per il prestito e non ha mai detto sì al diritto di riscatto. Una volta saltato l’accordo con El Shaarawy, Fienga ha deciso di non inserire nessun altro attaccante in rosa. Se ne potrebbe riparlare a gennaio. Con le partenze di Perotti e Kluivert la Roma risparmia circa 10 milioni di stipendi.

Lascia un commento