Addio a Da Costa, il giallorosso che ha fatto impazzire Lovati

(IL MESSAGGERO, Mei) Questo che non sembra finire mai, “anno bisesto anno funesto” E’ scomparso ieri 89 anni, a dove ormai si era accasato, Dino Da Costa. Un glorioso passato in giallorosso negli anni ’ Era il re dei derby, perché il centravanti brasiliano è tuttora che ha segnato più volte ai dirimpettai della Lazio. Dodici, dicono le ufficiali; tredici, dice gli assegna anche un finito in rete per la deviazione del difensore biancoceleste, Franco Janich. I suoi furono tanti: nella Roma, dove arrivò nel 1955, 71 In una stagione, quella del 56-57, arrivarono 22 e lui fu il capocannoniere: aveva fatto il suo dovere, che era il suo mantra. lo prese durante un tournèe italiana del Botafogo. C’era il blocco degli stranieri, ma Dino rientrò dunque nella categoria degli oriundi, fatta come escamotage per consentire tesseramenti altrimenti proibiti dal protezionismo in corso. La cittadinanza arrivò anni dopo, il cambiamento di passaporto gli consentì anche di indossare la azzurra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *