STORIE GIALLOROSSE… Cucù-cucù-Kuffour

Di Franco – Nel 2005 la acquista dal Bayern Monaco. Il ghanese è considerato uno dei più forti difensori centrali del mondo. La sua crescita è avvenuta proprio nel tedesco, con il quale ha sempre giocato a parte la 199596, che ha disputato nel Norimberga. Nel ha anche vinto il African Footballer of the Year, assegnato dalla

La è sicura di aver trovato un pilastro della , tanto che gli fa un contratto triennale, dimostrando di puntare molto su di lui. I , sulle note del motivetto della vecchia pubblicità della “caramella che ci piace tanto”, intonano un coro in suo onore che fa: “Cucù-cucù La canzoncina è perfetta, tanto ben si abbina il cognome del ghanese con il nome del dolciume, pubblicizzato nel 1963 in un celebre carosello interpretato da Marisa Del Frate e Ucci e nel 1986 da uno spot della sensuale Edwige Fenech.

gioca bene le prime partite da titolare e segna anche un nella di Coppa a Tromsoe il Ma a dicembre parte per la Coppa d’Africa e quando torna, a fine gennaio, si accorge di aver perso il posto in squadra a favore di Philippe Che nel frattempo ha inanellato una serie di ottime prestazioni. Così vive il resto della in panchina e la chiude con appena 31 partite ufficiali all’attivo e quella sola rete di cui abbiamo scritto.

Poi la lo dà in al Livorno per la 200607, lo riprende a fine e nel gennaio del 2008 lo manda, con un altro , all’ Alla non tornerà più e di lui, nella , rimarrà solo il ricordo del coretto ispirato alla “caramella che ci piace tanto”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *