Roma, il gol non (sempre) viene da fuori

(IL ) Era il del 2006, Siena-, in una gara bloccatissima, la squadra allenata allora da trova il jolly quando ormai la era incanalata sullo 00: dopo settanta di gioco, De decide di fare da solo, lasciando partire un tiraccio da metri. Era l’unico modo per segnare in quel pomeriggio, forse lo sarebbe stato anche domenica La squadra di è tra le squadre che tira più in porta in assoluto, è al sesto posto con 304 conclusioni dopo con 349, con 339, con 317, con 316 e con 307 Ma se vediamo la sua posizione nella dei tiri da fuori area ci accorgiamo che è dodicesima, con il 33% La rete di in - è stata la prima delle sette segnate dalla distanza fino questo momento. Poi sono arrivate le conclusioni di Micki, due (contro e ), di (con , tiro deviato, e con il tu per tu con il , un centimetro fuori dall’area), infine le reti di () e di (Crotone)

One thought on “Roma, il gol non (sempre) viene da fuori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *