Roma a testa alta

(IL MESSAGGERO) Sotto lo sguardo dello spettatore più interessato, Josè Mourinho davanti alla tv, tira fuori il carattere e anche il gioco, batte lo United nella di ritorno (32) e saluta con dignità l’Europa League. Fonseca, in piena emergenza, ha avuto il meglio dai senatori, cominciare dall’ex Dzeko, dal rientrante e dal ritrovato Mkhitaryan. In partenza è la più anziana di questo nella competizione (compresa la Coppa Uefa): 29 anni e 7 giorni. Eppure incidere sul match sono i giovani, il mediano Darboe, comandando da play basso, e il trequartista Zalewski, che ha realizzato il vittoria (con deviazione decisiva di Telles).

I si preparano aprire la nuova éra. In hanno parlato lungo con il vicepresidente e con il della Dal Pino. Guardano già alla prossima stagione, con lo Special One, cominciando programmare la rifondazione che non sarà solo tecnica.

16 thoughts on “Roma a testa alta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.