La Roma di Mou prende forma

(IL TEMPO) La sua ha già preso forma. Se l’obiettivo era quello di cementare il in vista della prossima José può dirsi soddisfatto, come dimostra la frase «Habemus squadra» pubblicata su dopo il pareggio con il Porto. Il match con i Dragoni ha certificato come la abbia iniziato recepire i dettami tattici del portoghese, che ha infuso nei giocatori il concetto di collettivo e senso di appartenenza (la rissa dopo il fallo di su è l’esempio più lampante).

Lo Special One ha le idee anche sui fedelissimi che comporranno l’ossatura portante della squadra. Oltre Rui Patricio – richiesto gran voce dal tecnico – in lo zoccolo duro sarà formato da e mentre la coppia - è destinata sciogliersi con il rientro di Veretout – alle prese con il problema al quadricipite – e l’arrivo di Xhaka. Per vedere lo svizzero alla corte di servirà ancora tempo visto che, ormai da settimane, e sono ferme sulle rispettive posizioni. Nessun dubbio invece sul reparto offensivo composto da Zaniolo, e alle spalle di Dzeko.

scombinare i piani di potrebbe essere Eldor Shomurodov, che scalpita all’idea di essere allenato dal tecnico che considera il suo idolo. Ieri la trattativa con il ha portato alla fumata bianca e, nelle prossime ore, l’uzbeko arriverà nella per le visite mediche (guadagnerà 2 milioni netti stagione) Shomurodov volerà Algarve per aggregarsi al ritiro: potrebbe viaggiare insieme Cristante, che domani si sottoporrà al prima di raggiungere il Portogallo. Non ci sarà Florenzi, che resterà in Italia in attesa di trovare una sistemazione. Continua attendere anche Viña: e Palmeiras sono ancora lavoro per chiudere la trattativa. Amichevoli: domani alle 18.30 la affronterà il Siviglia, il 4 agosto il Belenenses – da ufficializzare -mentre il 7 scenderà sul campo del Siviglia prima di rientrare nella Capitale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *