L’offerta ad Abraham e le cessioni di Diawara e Olsen: ecco le mosse della Roma a Londra

(ILTEMPO.IT) Tammy Abraham è la portata principale, ma c’è anche altro sul tavolo di mercato apparecchiato dalla Roma a Londra. In queste ore Tiago Pinto, segnalato ancora nella Capitale inglese, sta cercando di chiudere l’acquisto del nuovo centravanti e di cedere Diawara e Olsen in Inghilterra. Dopo l’intesa con il Chelsea a 45 milioni di euro, ora spetta all’attaccante – che nel frattempo è partito di nuovo in panchina nella sfida di Premier League col Crystal Palace – accettare la proposta dei giallorossi. Il gm giallorosso si è riunito più volte con i procuratori, ha parlato anche direttamente con Abraham e il papà, adesso è arrivato il momento del dentro o fuori. La Roma è partita da una proposta di 3 milioni di euro netti più bonus, possibile che l’accordo si trovi a cifre ritoccate verso l’alto, ma il vero ostacolo da superare è stata la concorrenza delle altre inglesi, Arsenal in primis ma anche Tottenham. La fiducia c’è, adesso si attende l’ok definitivo di Abraham.

Nel frattempo Tiago Pinto ha portato avanti diversi affari in uscita. Su Diawara si registra il ritorno di fiamma del Wolverhampton, pronto a pagare tra i 13 e i 15 milioni di euro alla Roma. Il guineano aspettava un club più importante ma adesso sembra in procinto di convincersi. E con la sua partenza Pinto andrebbe a cercare un altro centrocampista richiesto da Mourinho. Contatti avanzati anche con lo Sheffield United per Olsen: il portiere dovrebbe partire di nuovo in prestito. Non decolla invece la cessione di Carles Perez al Newcastle, che era pronto a spendere fra i 12 e i 14 milioni di euro ma lo spagnolo è destinato a restare.

Tratta invece direttamente con l’Al Rayyan (Qatar) Nzonzi, che vorrebbe però una buonuscita da un milione e mezzo per lasciare la Roma oltre che il cartellino gratuito. A Trigoria nessuna traccia finora di un’offerta dei qatarioti. Infine c’è il capitolo Florenzi, che ha ormai deciso di andare al Milan ma attende che i club trovino un punto d’incontro che al momento non c’è. Perché la Roma lo vuole cedere e monetizzare mentre i rossoneri chiedono un prestito con diritto di riscatto. Pinto si è impuntato, idem sugli ultimi stipendi che non vuole riconoscere a Dzeko, bloccando il suo trasferimento all’Inter. La questione è però in via di risoluzione.

Lascia un commento