Roma solida, ma l’attacco non sfonda

(IL MESSAGGERO) Nell’ contro il è Henrikh fare da in una ‘ B’: per il match con gli andalusi Josè sceglie un 11 di seconde linee, tra che aspirano guadagnare posizioni nelle gerarchie del tecnico e altri più navigati, che hanno già qualche alle spalle con la Roma. Finisce 00, ma rimane l’occasione per tutti di mettere nelle gambe in vista della alle porte.

In attesa degli arrivi: attesi in Eldor e Bryan Crsitante, che si uniranno al resto del nella giornata di oggi. Ci sarà invece ancora da aspettare per Matias Vina, mentre il tecnico attende il colpo alla Xhaka – che nel frattempo è tornato allenarsi con l’Arsenal -.

Nella prima parte del primo tempo meglio il Siviglia, con che risponde presente ai tentativi degli attaccanti andalusi, poi escono fuori i giallorossi. Che collezionano occasioni con Mkhitaryan, e Kumbulla.

Lo spartito disegnato da è lo stesso delle prime uscite, nonostante la differenza di interpreti: attenta e fiammate improvvise, pochi preziosismi.

Nella spazio agli interpreti con più pedigree, mentre tra le fila del viene espulso Gudelj per doppio giallo. La sensazione è che stia lavorando molto sulla difesa: gli errori da cui nascono le occasioni sono spesso dei singoli, mai di reparto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *