STORIE GIALLOROSSE… La difesa secondo Matteo

Di Franco BOVAIO – Quando ai della Roma si ricorda il nome di Matteo alcuni storcono la bocca, altri alzano il sopracciglio alla Ancelotti, altri ancora ti rispondono: “Era un buon difensore”.

Eppure Matteo ha vissuto da protagonista il ciclo d’oro del primo Spalletti. Quello che tra il 2006 e il 2008 ha lasciato in dote 2 Coppe e 1 di alla bacheca giallorossa. In quegli anni, poi, era considerato come uno dei difensori emergenti più forti del nostro campionato, nel quale aveva esordito con l’Inter e si era affermato con il Parma, dal quale la Roma lo aveva acquistato nell’ del 2004 A quei tempi il buon Matteo, nato in Algeria da padre italiano e madre guineiana, aveva già esordito nella italiana, per la quale aveva scelto di giocare fin da piccolo. Tanto che si era fatto tutta la trafila dalla 15 alla selezione maggiore. Solo che in quella 2005 (la sua prima alla Roma) era naufragato come il resto della a causa dei continui cambi di allenatore. Di conseguenza la prima impressione che aveva lasciato di se ai non era stata eccellente. Per questo molti di loro continuarono a vederlo con un certo pregiudizio anche quando, nel 2006, tornò nella dopo il al Chelsea (con il quale si era anche rotto un ginocchio) per diventare uno dei protagonisti della prima, bella, Roma spallettiana. Nella quale era una riserva, certo, ma con la quale è anche riuscito a collezionare tante delle sue 108 presenze totali in giallorosso e a segnare i suoi unici 2 gol nella Capitale.

Fisico aitante, piedi discreti, movimenti più compassati che rapidi. Alla fine, tutto sommato, il suo lo fece. Per questo, quando ce lo nominate, noi siamo tra quelli che lo ricordano con piacere. Anche perché dopo di lui, in giallorosso, abbiamo visto tanti altri difensori centrali molto più scarsi. E poi, ragazzi, di fronte uno che è stato fidanzato con la bella modella venezuelano Ayda Yespica … giù il cappello!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *