Abraham, tanta forza e qualità ma si è perso il gol per strada

(IL MESSAGGERO) Dzeko, con la sua nuova nerazzurra, continua segnare. Abraham, il suo sostituto in giallorosso, si è invece fermato. Nessun problema per che lo ha voluto e imposto: fiducia illimitata. La stessa della tifoseria che lo applaude ogni iniziativa e che lo spinge quanto Zaniolo. Sono loro, per Josè e la gente, gli interpreti che possono garantire il salto di qualità. Ma Tammy non riesce proprio decollare, quasi sentisse il peso dei 40 milioni spesi dai per portarlo nella Capitale. lo conosce bene non lo vede preoccupato per l’investimento fatto dalla società giallorossa per averlo e nemmeno nervoso per il che non arriva.

È tornato dalla con una contusione al tallone che gli ha reso meno stabile la caviglia, la stessa che lo ha fatto soffrire contro il Napoli. Ha sentito la nuova fitta nell’ennesimo assalto alla porta di Ospina. Ha avuto bisogno dell’ dello medico della per rimettersi in piedi e chiudere il primo tempo. Sono stati 45 deludenti, i suoi. Peggio però la gaffe davanti Ospina per il possibile vantaggio: sulla verticalizzazione di che lo ha messo davanti al portiere, ha calciato fuori, sprecando la migliore occasione (pure la più facile) della in questo scontro diretto. Meglio la ripresa, sempre con la caviglia dolorante.

(…)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *