Ripartenza Roma. Facile con lo Zorya: risolvono ElSha, Smalling e Abraham

(IL MESSAGGERO) C’era grande attesa per la gara di Conference League, i dubbi non erano sul risultato, ma sulla Roma, sulla prestazione, sulle seconde linee e la loro crescita. Contro un avversario, prevedibilmente, non eccezionale: battuto (30, di El Shaarawy, e Abraham) e primato nel girone, come da programma. va avanti con le sue certezze, è sincero fino in fondo anche in questa mezza serata in Ucraina. Ci sono i titolari, ci sono le opzioni valide e ci sono quelli che non sono proprio adatti lui: Villar, e Diawara, ancora un no grazie. Avanti con tredici, quattordici fedelissimi al massimo, questa è la foto del momento e del futuro prossimo. rischia di stare in apnea fino gennaio e amen. nemmeno in partite come questa tralascia i titolari, che in panchina si rilassano troppo. Ed ecco che e assaggiano il campo per una mezz’ora buona. Proprio con l’artiglieria pesante, trova lo scatto vincente, quello che fa capire agli avversari, questi, avversari, che del gioco è finito: ne bastano due dentro, quando manca mezz’ora, ed ecco che arrivano le reti di e di Tammy. dieci dalla fine si rivedono Villar, che entra in campo con i sentimenti giusti, e Mayoral, che invece non fa in tempo mettere il timbro sulla serata ucraina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *