Bufera biglietti. Parola alla Uefa

(IL TEMPO) Si va a Tirana. Ma soltanto in pochi eletti. La pazza voglia di Roma, che ha spinto i tifosi a riempire l’Olimpico per due volte negli ultimi sei giorni, si è scontrata con la capienza ridotta dall’Air Albania Stadium e con i pochissimi biglietti garantiti dalla Uefa al club giallorosso. Dei 21.690 tagliandi disponibili per la finale di Conference League del prossimo 25 maggio, soltanto 6000 sono stati destinati alle società che si contenderanno il trofeo. Tradotto: circa 3000 biglietti per una. Ieri mattina ben 13.993 abbonati hanno aderito alla lotteria online organizzata dalla Roma per scegliere i fortunati che voleranno in Albania per assistere al big match con il Feyenoord: ad essere estratti sono stati meno di duemila (1760). Altri 166 biglietti sono stati regalati agli abbonati che avevano partecipato alla trasferta di Bodo dello scorso 21 ottobre, circa 100 sono riservati ai tifosi con disabilità mentre il resto dei tagliandi è rimasto in gestione al club.

Ieri sera da Trigoria sono state inviate le mail ai vincitori della lotteria online: sensazioni agrodolci anche per diversi vincitori, divisi da amici o parenti – potenziali compagni di viaggio – rimasti senza biglietto. Centinaia di persone si sono ritrovate con aereo e hotel prenotati ma senza la possibilità di assistere alla partita: una situazione che potrebbe spingere più di qualcuno a recarsi a Tirana senza un valido titolo d’accesso allo stadio. Anche i voli per l’Albania sono stati presi d’assalto subito dopo il fischio finale di Roma-Leicester: una ricerca collettiva che ha fatto triplicare i prezzi degli aerei per Tirana negli areoporti di tutta Italia. Tanti, non trovando voli diretti da Fiumicino o Ciampino, hanno virato su voli da Firenze o Pescara. Anche il tragitto in nave è un’opzione presa in considerazione, con alcuni che vorrebbero organizzare un traghetto charter in direzione Durazzo. Nelle prossime ore intanto la Uefa dovrebbe comunicare le modalità di vendita e il numero dei biglietti non riservati alle tifoserie di Roma e Feyenoord: diversi tagliandi infatti sono già stati assegnati nei mesi scorsi con modalità simili a quelle adottate ieri dalla Roma, altri invece sono destinati a sponsor, media e istituzioni.