Caos biglietti in finale. La Roma vuole aprire l’Olimpico ai tifosi

( DELLA SERA) Per i della sta diventando sempre più complicato organizzare la trasferta a Tirana per la di Conference League. Anche i possessori del stanno trovando parecchi problemi con i voli e le strutture alberghiere: molte compagnie aeree stanno cancellando i voli del 25 e tanti stanno ricevendo email in cui viene il del o il rinvio del volo. Stessa cosa da parte di molti alberghi di Tirana: camere che potevano essere prenotate tra i 60 e i 120 ora sono arrivate a 600 euro. Le delegazioni di e stanno riscontrando diversi problemi: infrastrutture, collegamenti mancanti e zone accoglienza sono carenti per accogliere non solo i 20 mila con il biglietto, ma anche quelli che arriveranno in città senza ticket. Le autorità albanesi hanno fatto sapere di aspettarsi almeno 50mila persone.

Fabrizio Bucci, ambasciatore italiano in Albania, ha detto a Teleradiostereo: “Conoscendo i do per scontato che verranno anche senza tagliando. Consiglio di seguire il e i canali dell’Ambasciata e della Roma. Qui non avremo da vendere, per chi verrà senza tagliando saranno allestite delle fan zone con maxi schermi in alcune zone della città, a partire dalla piazza centrale, dove lo scorso anno abbiamo trasmesso gli di calcio”.

Maxi schermi a Tirana, ma non a Roma, dove si va verso l’ dello per permettere ai giallorossi di tifare a casa loro. Per questo motivo la società ha preferito non chiedere al i permessi per i maxi schermi, ma sta lavorando con il per avere a disposizione lo Olimpico. L’evento sarà trattato come una vera e propria partita, compresa la vendita dei biglietti. L’incasso sarà devoluto a sostegno delle iniziative di Cares. Ci sarà invece un maxi schermo a Fiumicino.