ROMA-ATALANTA 0-1. Giallorossi sconfitti dalla Dea all’Olimpico

90’+5′. Finita

90′. 5′ di recupero

89′. Ancora Shomurodov… a lato

88′. Grande azione di Zaniolo, Shomurodov alza sopra la traversa

73′. Ci prova anche Zaniolo… alta!

68′. Bella azione Roma con Pellegrini che ci prova da fuori… murato!

65′. Giallorossi avanti… Entra Belotti, esce Matic

60′. Pasalic in aria… Abraham salva sulla linea..

58′. Zaniolo di nuovo giu in aria… per Chiffi ancora nulla!

56′. Zaniolo giu in aria… Chiffi cambia e da fallo a Zaniolo. Mourinho protesta e viene espulso!

46′. Secondo tempo… Forza Ragazzi!

45′. 3′ di recupero

44′. Ancora Abraham contro Sportiello… il bergamasco salva ancora

41′. Prova l’incursione Ibanez ma Sportiello lo ferma!

40′. Abraham a tu per tu con Sportiello… fuori di nulla!

35′. Scalvini. Dea avanti

4′. Scontro di gioco: esce Musso, entra Sportiello

1′. Si comincia… Daje Roma Daje

1′. Si ferma Dybala nel riscaldamento… Gioca Matic


FORMAZIONI UFFICIALI

ROMA: Rui Patricio; Mancini, Smalling, Ibañez; Celik, Cristante, Matic, Spinazzola; Zaniolo, Pellegrini; Abraham.
A disp.: Svilar, Boer, Viña, Matic, Camara, Bove, Tripi, Zalewski, Volpato, Shomurodov, Belotti.
All.: Mourinho.

ATALANTA: Musso; Scalvini, Demiral, Toloi; Hateboer, De Roon, Koopmeiners, Soppy; Pasalic; Malinovskyi, Lookman.
A disp.: Sportiello, Rossi, Maehle, Okoli, Ruggeri, Ederson, Muriel, Boga, Højlund.
All.: Gasperini.

Arbitro: Chiffi. Assistenti: Vecchi – Mastrodonato. IV uomo: Ayroldi. VAR: Di Paolo. AVAR: Carbone.


Tutto pronto all’Olimpico per la sfida Roma-Atalanta, match valido per la settima giornata di Serie A dove si affronteranno la squadra di Mourinho e quella di Gasperini. Per le statistiche, la Roma ha vinto le ultime due partite di campionato contro l’Atalanta.


PROBABILI FORMAZIONI

ROMA (3-4-2-1): Rui Patricio; Mancini, Smalling, Ibanez; Karsdorp, Matic, Cristante, Spinazzola; Dybala, Pellegrini; Abraham. All. Mourinho
Squalificati: nessuno
Indisponibili: Kumbulla, El Shaarawy, Wijnaldum, Darboe

ATALANTA (3-4-2-1): Musso; Toloi, Demiral, Okoli; Hateboer, De Roon, Koopmeiners, Soppy; Malinovskyi, Ederson; Højlund. All. Gasperini
Squalificati: nessuno
Indisponibili: Zapata, Djimsiti, Palomino, Zappacosta


STATISTICHE (fonte Eurosport)

La Roma ha vinto le ultime due partite di campionato contro l’Atalanta, sempre sotto la guida di José Mourinho, e non arriva a tre successi di fila dal periodo 2009-2011, con Claudio Ranieri e Luis Enrique in panchina.

Dopo aver alternato un pareggio e una sconfitta in sette gare interne di campionato contro l’Atalanta (4N, 3P), la Roma ha vinto la più recente, lo scorso 5 marzo; nel periodo, dal 2015 in avanti, i giallorossi hanno perso più partite casalinghe di Serie A solamente contro il Napoli (quattro).

La Roma ha un punto in più (13 vs 12) rispetto alle prime sei partite giocate nello scorso campionato, ma annovera meno gol fatti (otto vs 14) e meno gol subiti (sei vs otto) rispetto a un anno fa.

La Roma ha vinto senza subire gol le ultime due partite casalinghe di campionato; i giallorossi non ottengono tre successi interni consecutivi con porta inviolata da maggio 2019.

L’Atalanta ha conquistato 14 punti e subito tre gol finora in campionato; nelle prime sei partite stagionali di Serie A non aveva mai fatto meglio – dopo sette gare il proprio record di punti risale al 2019/20 (16) e il proprio miglior risultato per gol subiti al 1964/65 (cinque).

L’Atalanta ha vinto senza subire gol tutte le ultime tre trasferte di campionato; in Serie A non ottiene almeno quattro successi esterni consecutivi da dicembre 2021 (sei) e solo due volte ha mantenuto la porta inviolata per quattro trasferte di fila, nel 1997 e nel 2016.

Sfida tra due delle tre squadre che contano più attacchi verticali in questo campionato: l’Atalanta (19 come il Milan) e la Roma (14); entrambe hanno già realizzato una rete in seguito ad un attacco verticale (la Roma contro il Monza e l’Atalanta contro la Sampdoria).

L’attaccante della Roma Tammy Abraham ha segnato lo stesso numero di reti rispetto alla scorsa stagione di Serie A dopo sei gare giocate (due): infatti, solo il 21% delle sue marcature nella competizione sono state realizzate prima del mese di novembre (quattro su 19).

Paulo Dybala ha preso parte attiva a cinque degli otto gol segnati finora dalla Roma in questo campionato (tre gol e due assist vincenti): solo Arnautovic del Bologna (sei su sette, 86%) e Rincón della Sampdoria (due su tre, 67%) vantano una percentuale più incisiva dell’argentino finora rispetto alle reti del proprio team (63%).

Luis Muriel ha realizzato sette gol contro la Roma in Serie A e finora ha fatto meglio solamente contro Torino (otto) e Udinese (11) – l’attaccante dell’Atalanta è ancora a secco in quattro presenze in questo campionato: nella competizione è rimasto senza reti dopo le prime cinque partite disputate in una singola stagione solamente nel 2014/15, con l’Udinese.