Wijnaldum frena: “La strada da fare è ancora lunga”. E la Roma aspetta

(CORRIERE DELLA SERA) E’ stata la grande mancanza dell’inizio della stagione giallorossa, Wijnaldum, Mourinho è stato costretto a modificare i piani di gioco. Se la scelta di non operarsi e di procedere con la terapia conservativa, nonostante più di uno specialista gli avesse consigliato l’intervento chirurgico, sia stata vincente o meno, lo si saprà nei prossimi giorni, quando il centrocampista olandese si sottoporrà al primo controllo: a seconda dell’esito si potranno cominciare ad ipotizzare i tempi del suo rientro. “C’è ancora tanta strada da fare, con calma e passo dopo passo”. A poco più di un mese dall’infortunio in allenamento che gli ha provocato la rottura della tibia ha pubblicato un video in cui si allenava con le stampelle. (…)

Wijnaldum tornerà sicuramente nel 2023, bisogna capire se già dalla prima post Mondiale, il 4 gennaio all’Olimpico contro il Bologna, o se ci vorrà più tempo. Difficile che possa essere a disposizione per la tournée che la squadra giallorossa sosterrà in Giappone tra la fine di novembre e l’inizio di dicembre, durante la sosta.