VOTI A RENDERE di Paolo MARCACCI

Nuova puntata della rubrica del nostro geniale Paolo che da buon professore, da i al weekend appena trascorso… Una rubrica da non perdere…

10)
Orfano di padre, ogni tifoso giallorosso.

9)
Presenza scenica, bellezza stemperata nell’ironia e nell’autoironia; piccoli impacci studiati arte. E tutta la nostalgia del mondo, romanista e non.

8)
Un’orchestra in casa dei granata. Manovra diversamente corale rispetto allo spartito di Sarri, batteria di attaccanti utilizzata nella sua totalità.

7)
Bisogna ammetterlo: i biancocelesti sono strafavoriti per la stracittadina del 30 settembre.

6) Frosinone
Prestazione di cuore e agonismo, ottanta di resistenza contro e compagni, che sbloccano sul filo di un probabile fuorigioco.

5) VAR
Il voto non va assegnato al dispositivo in senso stretto. Il fatto è che la nuova filosofia interpretativa produce una sempre maggiore difformità di giudizio, dati alla mano.

4) Pallotta
Sarebbe utile sapere, in dettaglio, da cosa o è disgustato; in questo modo sapremmo quanta parte c’è delle sue dirette responsabilità.

3)
Un’altra settimana di imbarazzi, con il TAR di mezzo.

2) Giocatori
4 falli al Bernabeu; facce piene di mestizia ieri sin dal d’inizio.

1) difende l’indifendibile.
Filosofi improvvisati, cantori dell’autocompiacimento, apologi del cambio di mentalità da imporre una tifoseria intera.
Sempre più realisti del re, anche quando è nudo.

2 thoughts on “VOTI A RENDERE di Paolo MARCACCI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *