PEROTTI: “Volevo segnare per i miei compagni, il loro abbraccio mi è mancato”

L’attaccante arhentino Diego Perotti, decisivo nel match di quszta sera con il primo gol della serata, ha parlaro al termine della gara vinta dai giallorossi sul Sassuolo. Queste le sue parole ai microfoni di Sky Sport:

Cosa hai pensato al momento del Var?
Peggio di quello calciato al derby, sono momenti duri in cui pensi tante cose. Venivo da un momento difficile per quello che avevo vissuto, volevo segnarlo per i miei compagni. Sono molto contento.

E’ stata dura stare fuori… 
Per qualsiasi giocatore stare lontano dal campo per tanto tempo è brutto. Vedere i compagni da fuori per tutto questo periodo è stato durissimo, mi auguro sia finito questo periodo.

Avete sentito il pubblico vicino? Eravate undicesimi prima della partita… 
Il rigore è stato più difficile di quello del derby per quello che rappresentavano questi tre punti. L’abbraccio dei compagni è stato bello, mi sono mancati. Non capita spesso di segnare, quando lo faccio voglio sfruttare al massimo il momento, specialmente davanti ai nostri tifosi.

Di Francesco ha parlato della miglior prestazione, il tuo ruolo aiuta a creare superiorità numerica…
Il primo tempo poteva finire 3-0, abbiamo avuto occasioni per chiuderla subito, cosa che è mancata a Torino, dove non siamo stati concreti sotto porta. Ognuno deve sempre dare il massimo, abbiamo giocatori fortissimi, oggi in panchina c’erano El Shaarawy, Kluivert. Nel ruolo siamo coperti, uno prova sempre a dare il massimo e aiutare la squadra, sono contento di essere rientrato e poter aiutare.

Lascia un commento