STORIE GIALLOROSSE… Toni e furmini

di Franco BOVAIO – Luca Toni arriva alla Roma il 2009 in gratuito dal fino al 2010 E’ una freccia importante che la società mette disposizione di Ranieri, che sta guidando la Roma in una rincorsa alla scudetto che purtroppo terminerà con la sconfitta casalinga contro la Sampdoria. I corrono subito in 12.000 vedere il suo esordio con la Roma al nell’ contro la Cisco, perché il suo arrivo li carica di entusiasmo. E hanno ragione, perché nel corso della sua esperienza nella l’attaccante andrà ben sopra i “toni” che erano stati previsti al suo arrivo. In campionato giocherà 15 partite nelle quali segnerà 5 molto importanti. Più di tutti quello rifilato alla diretta rivale per lo scudetto, l’Inter, nel match vinto per 21 all’Olimpico.

In scende in campo solo due volte e perde la per 10, sempre contro i nerazzurri milanesi. Anche se la sua avventura si chiude con due secondi posti, per il suo rendimento in campo, per la simpatia e per la professionalità che ha dimostrato di avere, fine i vorrebbero che fosse confermato, ma l’accordo con il Bayern non si tocca e dopo soli sei mesi torna in Germania. Poco dopo rescinde il contratto con il Bayern e si trasferisce al Genoa, al quale il 2010 aveva segnato le sue prime reti con la Roma. Una doppietta che aveva subito entusiasmato i giallorossi, ai quali è rimasto nel cuore nonostante questa esperienza breve, ma intensa, che ha vissuto con la della loro squadra.

4 thoughts on “STORIE GIALLOROSSE… Toni e furmini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *