Pubblico allo stadio, ma vale davvero la pena rischiare?

(FATTO QUOTIDIANO) Non bisogna essere degli esperti in pandemie per capire che un Paese in cui i contagi da superano ormai abbondantemente i 1.0 al giorno non può riaprire, nemmeno parzialmente, gli stadi. Eppure il dibattito prosegue da mesi. Immaginate il Milan- o -Roma, c’è qualcuno in grado di credere che ogni gli resteranno compostamente seduti applaudire? O pensate un impianto sportivo standard con una quindicina di tornelli all’ingresso (nella maggior parte dei casi non automatici) e alle mani che si appoggiano ogni passaggio. Con una parziale riapertura gli assembramenti ci saranno. E ci si deve porre solo una domanda: vale la pena rischiare? Quando ancora non conosciamo le conseguenze della riapertura degli istituti scolastici, discutere di è folle.

12 thoughts on “Pubblico allo stadio, ma vale davvero la pena rischiare?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *