Pau Lopez, asso di Coppa

(IL MESSAGGERO) All’inizio della stagione è stato battezzato di Coppa, con Mirante inizialmente titolare. Lo spagnolo, però, il posto se l’è ripreso definitivamente all’inizio del 2021, convincendo proprio con il rendimento in campo internazionale. In lo spagnolo ha ricostruito la sua immagine. ha incassato solo 5 in 10 gare (media 0,5) e mai più di 1 Imbattuto, dunque, nella metà dei match giocati: 5 Li ha subìti all’andata e al ritorno contro lo nella prima fase, poi al ritorno in casa contro il ai sedicesimi e in contro lo Shakhtar. Alla Cruijff Arena ha respinto il di Tadic, che ha permesso ai compagni di restare in e di preparare la rimonta.

Quello di è un po’ lo stesso destino di Paulo Fonseca. Anche il portoghese, come lo spagnolo, vola in coppa. Ha ricevuto i complimenti dai per il successo di Amsterdam, la nuova proprietà però prosegue il casting per sceglie la nuova guida: i profili ideali restano quelli di Allegri e Sarri. Pinto, pur sostenendo il connazionale, guarda sia in Portogallo, Coinceçao del e Amorim dello Sporting Lisbona, sia in Italia, dove oltre agli ex juventini, si è informato su del e Italiano dello Spezia. ha il automatico se porta i giallorossi in Champions. Vincendo l’ sarebbe garantita.

2 thoughts on “Pau Lopez, asso di Coppa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.