Delirio per Wijnaldum. Ora Mou può contare su tre assi vincenti

(GAZZETTA DELLO SPORT) L’aereo privato della famiglia Friedkin , partendo da Londra è andato a Rotterdam a prelevare il centrocampista olandese, insieme al fratello, la compagna, il figlio e altri familiari. Destinazione Ciampino, dove Wijnaldum è sbarcato alle 17.55, accolto dai suoi nuovi tifosi che gli hanno già dedicato un coro in stile Liverpool. E’ rimasto sorpreso, ha fatto dei video e firmato autografi. La formula è quella del prestito oneroso (2 milioni) con diritto di riscatto (8 milioni) da esercitarsi entro il 30 giugno del prossimo anno. Il Psg pagherà il 50 per cento dell’ingaggio, consentendo alla Roma di pagare circa 4,5 milioni. Quest’ultima, a sua volta, pagherà le mensilità di luglio e agosto. L’olandese alla Roma sembra portare proprio tanto.

Mou è riuscito a far cambiare i piani della famiglia Friedkin e Tiago Pinto, che prima del suo arrivo puntavano più su una squadra giovane con innesti d’esperienza. La grandezza del tecnico sta anche nel fatto del capire la bontà dei giovani talenti e del saperli lanciare, così come è successo per Zalewski, Felix o Bove, senza parlare della vetrina concessa ai vari Volpato, Missori o Keramitsis. Appena si riuscirà a piazzare uno tra Shomurodov e Felix, si andrà a prendere lo svincolato Andrea Belotti, che sta rifiutando tutte le proposte che gli stanno giungendo proprio per avere già trovato l’accordo con la Roma. In difesa, la situazione è un po’ più fluida, il Manchester United sta riflettendo sul con diritto di riscatto (per 7 milioni) per Bailly, ma c’è da monitorare la situazione del al Tottenham che ell’ambito per Zaniolo è disponibile anche a cedere in prestito Tanganga o Rodon, senza contare che resta sempre disponibile lo svincolato Zagadou.

La Roma che nascendo non è una squadra perfetta, ma con i nuovi arrivi entra di diritto nella lotta per la qualificazione in Champions League, candidandosi anche a sognare qualcosa di ancora più importante. Il sorriso di Wijanldum di ieri, in fondo, sembrava raccontare proprio questo.